fondazione

fon|da|zió|ne
s.f.
1511; dal lat. tardo fundatiōne(m), v. anche fondare.


 AU 

1. CO il fondare, il fondarsi e il loro risultato: la fondazione di Roma; procedimento con cui si dà principio a un’istituzione civile, politica, economica, culturale, religiosa: la fondazione di un partito, di un giornale; è direttore dell’istituto fin dalla sua fondazione
2a. TS edil. la struttura muraria di base di un edificio, che ne trasmette al suolo il carico totale e ne assicura la stabilità; fondamenta: palazzo con fondazioni in cemento armato
2b. BU fig., base, fondamento di una teoria, un sistema e sim.
3. TS dir. istituzione privata riconosciuta come persona giuridica, che ha a disposizione un patrimonio da destinare a determinati scopi, senza fini di lucro: fondazione Gobetti, fondazione Einaudi | CO l’edificio che ospita tale istituzione: la conferenza si terrà alla fondazione Agnelli


Polirematiche

fondazione a platea
loc.s.f.
TS edil.
f. consistente in una piattaforma di cemento armato, usata su terreni cedevoli
palo di fondazione
loc.s.m.
TS ing.civ.
elemento strutturale di forma spec. cilindrica e altezza considerevole, di materiale molto resistente come calcestruzzo o cemento armato, usato nelle palificate di fondazione per portare i carichi in profondità
pia fondazione
loc.s.f.
TS dir.
ente a cui si destinano dei beni a scopo assistenziale e per il culto religioso | tali beni | estens., la disposizione testamentaria che attesta la donazione di tali beni
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.