fottere

fót|te|re
v.tr. e intr.
sec. XIV; lat. *fŭttĕre, var. di futŭĕre.


 AU 
1. v.tr., volg., possedere sessualmente: fottere qcn.
2. v.intr. (avere), volg., avere rapporti sessuali, fare l’amore: fottere con qcn.
3. v.tr., fig., pop., danneggiare, rovinare qcn. con mezzi subdoli, ridurlo in una condizione di grave svantaggio: a un passo dalla promozione è stato fottuto dal collega; estens., imbrogliare, ingannare: coi suoi discorsi amichevoli mi ha fottuto, quei truffatori ci hanno fottuti
4. v.tr., rubare: mi hanno fottuto il portafoglio!, il telefono mi ha fottuto tre gettoni


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.