frangere

fràn|ge|re
v.tr., v.intr.
av. 1250; dal lat. frangĕre.

LE
I. v.tr.
1a. LE rompere, spezzare, mandare in pezzi: l’asta … franse i denti, e all’estremo orlo del mento | uscì la punta (Foscolo) | frangere le glebe, le zolle, arare, dissodare: il sicano agricoltor frangendo | quest’aspre glebe ritrova elmi e scudi (D’Annunzio) | masticare, mordere: i cavalli normanni alle lor poste | frangean la biada (Pascoli)
1b. TS agr. spremere nel frantoio: frangere le olive
2. LE fig., mitigare, smorzare: donna è gentil nel ciel… che duro giudicio là su frange (Dante)
3. LE fig., violare, infrangere: frangere le leggi… ecco l’egregia, la sublime e santa | libertà de’ tuoi pari (Monti)
4. LE fig., fendere, solcare: la bella armata il gran pelago frange (Ariosto)
5. LE fig., riflettere, rifrangere: la bianca stella di Venere … il placido raggio | su le nevi dorate frangendo | ride (Carducci)
6. LE fig., pronunciare in modo rotto e incerto; emettere fievolmente: bianche perle e rubini, | dove frange ed affrena | amor la voce di dolcezza piena (Tasso) 
II. v.intr. LE (essere)  frangersi, rompersi spumeggiando: le marine onde … frangendo s’aprono (Boccaccio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.