fregio

fré|gio
s.m.
1291; lat. tardo Phrўgĭu(m), sott. opus “lavoro”, v. anche frigio, der. di Phryges, gr. Phrúges, nome degli abitanti della Frigia, regione dell’Asia Minore.


1. CO ornamento, decorazione, spec. ad andamento orizzontale, intagliata, ricamata o disegnata: una copertina con fregi in oro
2. TS arch. parte decorata, spec. con andamento orizzontale, di un edificio | nella trabeazione degli ordini architettonici classici, parte tra l’architrave e la cornice | in porte o finestre sormontate da una cornice, fascia posta tra questa e la riquadratura | nel capitello dorico romano, fascia tra collarino ed echino | nel capitello ionico, giro di ovoli
3. TS milit. sui copricapi dei militari, ornamento che indica il grado
4. TS tipogr. particolare carattere il cui occhio è composto da disegni ornamentali
5. LE titolo d’onore | fig., ornamento morale: né macchia vi può dar né fregio | lingua sì vile (Ariosto)
6. OB taglio, sfregio | fig., onta, disonore
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.