fremito

frè|mi|to
s.m.
in. XIV sec.; dal lat. frĕmĭtu(m), der. di fremĕre “mormorare, fremere”.


1. CO improvvisa e violenta agitazione provocata da un’intenso sentimento; tremito del corpo che manifesta tale stato: un fremito di gelosia, di sdegno, avere un fremito di orrore; anche fig.: il paese è scosso da fremiti di indipendenza | mormorio, suono indistinto di un gruppo di persone in preda ad agitazione: si sente un fremito di opposizione
2. LE rumore cupo e indistinto spec. di piante scosse dal vento, dal mare, ecc.: il libeccio | soffia con lunghi fremiti sonori (Pascoli) | verso di animali, ruggito, nitrito, e sim.: i cavalli … diedero fortissimo fremito (Boccaccio) | vibrazione, rombo di motore: la piastra argentea del ponte che il fremito scote (D’Annunzio)
3. TS fisiol., med. percezione che si rileva palpando una superficie corporea sotto la quale avviene un fenomeno vibratorio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.