frivolo

frì|vo|lo
agg.
ca. 1338; dal lat. frīvŏlu(m), propr. “fragile”, cfr. friāre “spezzettare”.


CO
1. di modo di vivere, discorso, ecc., che manca di serietà, di importanza; futile, vuoto: passatempi frivoli, conversazioni frivole, una lettura frivola; estens., mondano e superficiale: un ambiente frivolo, la frivola società parigina
2. che si occupa solo di cose futili, o che affronta con leggerezza o incostanza le cose importanti: un’amica frivola, un tipo piuttosto frivolo | incostante nelle relazioni amorose: un amante frivolo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.