frutto

frùt|to
s.m.
ca. 1224 nell'accez. 2; lat. frūctu(m), acc. di fructus, -us, cfr. frui “godere”.


1. FO prodotto delle piante derivante dal fiore, spec. considerato come alimento, di sapore gener. dolce, come ad es. la mela, la ciliegia, la pesca, l’uva ecc.: frutti commestibili, velenosi, frutto acerbo, maturo; cogliere un frutto, la ghianda è il frutto della quercia | TS bot. parte della pianta costituita dall’ovario maturo, contenente i semi e i loro involucri
2. CO spec. al pl. prodotto della terra; raccolto: i frutti della terra, una terra che non dà frutto, che dà buoni frutti
3. BU prodotto del concepimento, figlio; frutto del seno, del ventre di Maria, Gesù
4. CO fig., ciò che l’uomo ricava dalle proprie attività pratiche e intellettuali: questo è il frutto del mio lavoro, delle mie fatiche, i risultati ottenuti sono il frutto di lunghe ricerche
5. CO fig., prodotto, risultato di un’attività mentale: è tutto frutto della sua fantasia
6. CO fig., conseguenza, effetto: la pace è il frutto di lunghe trattative, il frutto di una buona educazione, questi errori sono frutto della tua sbadataggine
7. LE giovamento, beneficio: Dio ti lasci, lettor, prender frutto | di tua lezione (Dante)
8a. CO fig., rendita economica, profitto: un investimento, un titolo, ecc. che dà buoni frutti
8b. TS dir., econ. qualsiasi bene prodotto da un altro bene, con o senza l’intervento dell’uomo
9. TS elettr. parte centrale, montata su telaio, di diversi dispositivi, per es. interruttori, prese, deviatori

Polirematiche

cogliere il frutto quand’è maturo
loc.v.
CO
saper aspettare il momento opportuno
da frutto
loc.agg.inv.
CO
di pianta, coltivata per i frutti commestibili: albero da frutto
frutto del peccato
loc.s.m.
CO
frutto dell’amore
frutto della colpa
loc.s.m.
CO
frutto dell’amore
frutto della passione
loc.s.m.
TS bot.com.
=> maracuja
frutto dell’amore
loc.s.m.
CO
eufem., figlio illegittimo
frutto di bosco
loc.s.m.
CO
quello prodotto da piante tipiche della vegetazione del sottobosco, come la mora, il ribes, il mirtillo, il lampone, ecc.
frutto di mare
loc.s.m.
CO
mollusco o altro invertebrato marino commestibile, come cozze, vongole, datteri di mare, ricci di mare, ecc.
frutto falso
loc.s.m.
TS bot.
f. costituito non solo dall’ovario, ma anche da parti accessorie del fiore
frutto proibito
loc.s.m.
CO
1. secondo la narrazione biblica, il frutto dell’albero del bene e del male di cui si cibarono Adamo ed Eva commettendo il peccato originale
2. fig., cosa molto desiderata proprio perché proibita o irraggiungibile.
mettere a frutto
loc.v.
CO
far fruttare: mettere a frutto un capitale, un investimento; anche fig.: mettere a frutto gli insegnamenti, i consigli di qcn.
porre a frutto
loc.v.
CO
mettere a frutto
ramo a, da frutto
loc.s.m.
TS agr.
ciascuno dei rami che producono solo fiori e, quindi, frutti
senza frutto
loc.avv.
CO
inutilmente, senza risultato
tarlo degli alberi da frutto
loc.s.m.
TS entom.com.
farfalla (Zeuzera pyrina) dannosa spec. ai meli, peri e olivi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità