gambero

gàm|be|ro
s.m.
sec. XIII; lat. tardo cambăru(m), var. di cammarus, dal gr. kámmaros.

AD
1. CO piccolo crostaceo dal caratteristico modo di muoversi all’indietro, assai ricercato per le carni commestibili, che, una volta cotto, assume un tipico colore rosa o rosso: cocktail, spiedino di gamberi, gamberi alla piastra; fare il gambero, fare come i gamberi, andare all’indietro come i gamberi, camminare all’indietro; fig., non progredire; essere, diventare rosso come un gambero, avere il volto molto rosso, spec. per vergogna | TS zool.com. nome comune di varie specie dell’ordine dei Decapodi, che vivono sia in acqua dolce sia in mare
2. BU sbaglio, granchio
3. TS tipogr. => lasciatura

Polirematiche

gambero di fiume
loc.s.m.
TS zool.com.
g. d’acqua dolce del genere Astaco (Astacus astacus)
gambero di mare
loc.s.m.
TS zool.com.
=> astice
gambero imperiale
loc.s.m.
TS zool.com.
grosso gambero marino del genere Peneo (Penaeus caramote o trisulcatus) dalle carni pregiatissime
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.