gigione

gi|gió|ne
s.m.
1927; da Gigione, accr. di Gigi, accorc. del n.p.m. Luigi, con 1-one, nome di un personaggio interpretato dall’attore E. Ferravilla (1846-1915) nella rivista “Il Minestron”.


1. TS teatr. gerg., attore che enfatizza il proprio modo di recitare per fare effetto sul pubblico
2. CO estens., persona vanitosa e presuntuosa che cerca di porsi al centro dell’attenzione: fare il gigione, essere un gigione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità