giogo

gió|go, giò|go
s.m.
sec. XIII; lat. iŭgu(m).


CO
1. arnese di legno massiccio e piuttosto pesante che si pone sul collo dei buoi, spec. di una coppia, per attaccarli al carro o all’aratro
2. fig., soggezione, servitù, schiavitù: languire sotto il giogo straniero; subire, imporre il giogo
3. TS stor. in Roma antica, asta posta orizzontalmente su altre due piantate nel terreno sotto la quale si facevano passare i vinti in segno di sottomissione | CO fig., passare sotto il giogo, subire una dura umiliazione
4a. CO sommità tondeggiante di un monte: i gioghi alpini
4b. CO valico montano
5. CO asta che regge i piatti della bilancia
6. TS mus. piccola barra che unisce trasversalmente nella parte superiore i due bracci della cetra e della lira
7. TS st.mar. nelle antiche galee, parte trasversale estrema del telaio del posticcio | secondo ordine di remi di una poliremi
8. TS elettr. parte del nucleo di un trasformatore elettrico che collega magneticamente le colonne | => giogo di deflessione
9. TS fis. => giogo magnetico
10. TS pesc. parte della menaide costituita da quattro rettangoli di rete uniti sul lato corto
11. TS entom. apparato di collegamento alare delle farfalle
12. TS stor. nell’antichità classica, unità fondiaria stabilita a scopo fiscale, di valore diverso a seconda delle coltivazioni

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità