giù

giù
avv., agg.inv.
av. 1313; lat. tardo iūsu(m), var. di deorsum.


FO I. avv.

I 1. preceduto da verbi di moto, di stato e sim., in basso, verso il basso: scendere, tirare, lanciare giù

I 2. con valore pleonastico, preposto a un avverbio o a un complemento di luogo: è sceso giù di sotto, il bambino giocava giù nel giardino | spec. in unione alla cong. e, con valore rafforzativo, indica intensità, abbondanza, continuità: e giù sberle!, e giù bestemmie!, e giù acqua!

I 3. con ellissi del verbo, con valore interiettivo, per intimare a qcn. di mettere più in basso, di abbassare qcs. o di scendere dal posto in cui si trova: giù i piedi dal tavolo!, giù la testa, giù dalla scala!; giù le vele!

I 4. iter., per indicare un movimento continuo di discesa: si calarono giù giù nella grotta | per indicare un movimento all’indietro nel tempo: dal Medioevo giù giù fino alle origini

II. agg.inv., in cattive condizioni fisiche; depresso, demoralizzato: essere, sentirsi giù

 


Polirematiche

a faccia in giù
loc.agg.inv.
CO
prono: stare a faccia in giù
a pancia in giù
loc.avv.
CO
prono: mettetevi a pancia in giù
a testa in giù
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., con la testa in basso e i piedi in alto: cadere, stare a testa in giù | loc.agg.inv., che è, che sta in tale posizione: un uomo a testa in giù
2. loc.avv., estens., ponendo in basso la parte che di norma sta in alto, in posizione capovolta: appendere un quadro a testa in giù | loc.agg.inv., posto in tale posizione: una bottiglia a testa in giù
andare giù
loc.v.
CO
diminuire: la temperatura è andata giù, i prezzi vanno giù | di boccone, essere inghiottito | non andare giù, non piacere
andare su e giù
loc.v.
CO
passeggiare, camminare
arare in su e in giù
loc.v.
CO
andare avanti e indietro senza combinare nulla.
buttare giù
loc.v.
CO
1a. abbattere, demolire: buttare giù un edificio
1b. inghiottire: buttare giù una pillola
1c. fig., subire, sopportare un affronto, un’offesa e sim.
1d. scrivere in fretta e senza troppa cura, abbozzare: buttare giù una lettera
2a. avvilire, demoralizzare: la notizia mi ha buttato giù
2b. screditare
2c. indebolire: l’influenza mi ha buttato giù
buttarsi giù
loc.v.
CO
scoraggiarsi, avvilirsi
colà giù
loc.avv.
LE
var. => colaggiù
da, di giù
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., dal basso: le voci arrivavano da giù
2. loc.avv., gerg., dal meridione: venire di giù | loc.agg.inv., meridionale: una famiglia di giù
giù di corda
loc.agg.inv.
CO
giù di morale
giù di forma
loc.agg.inv.
CO
fuori forma: essere, sentirsi giù di forma
giù di là
loc.avv.
CO
giù di lì
giù di lì
loc.avv.
CO
colloq., pressapoco, circa: c’erano una ventina di persone o giù di lì
giù di morale
loc.agg.inv.
CO
depresso, abbattuto
giù di testa
loc.agg.inv.
BU
loc.avv. BU fuori di testa
giù di tono
loc.agg.inv.
CO
giù di morale
giù la maschera
loc.inter.
CO
per invitare qcn. a parlare chiaro o ad agire senza infingimenti
giù le mani
loc.inter.
CO
come esortazione perentoria a non toccare qcs. o qcn.: giù le mani dalla torta; anche fig.: giù le mani dal Vietnam
giù le zampe
loc.inter.
CO
giù le mani
in giù
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., in basso: la baita si trova più in giù, guardare in giù, dalla vita in giù
2. loc.avv., più lontano: abita un po’ più in giù
3. loc.agg.inv., all’ingiù, rivolto verso il basso: avere le sopracciglia in giù
là giù
loc.avv.
OB
var. => laggiù
lasciare giù
loc.v.
CO
fam., stingere, perdere colore: questi asciugamani lasciano giù il rosso
mandare giù
loc.v.
CO
1. ingerire, inghiottire: non riesco a mandare giù niente
2. fig., subire in silenzio: mandare giù le offese
mettere giù
loc.v.
CO
deporre, posare: metti giù la valigia
porre giù
loc.v.
CO
1. depositare a terra, lasciar cadere
2. fig., abbandonare
qua giù
loc.avv.
var. => quaggiù
rimandare giù
loc.v.
CO
trattenersi dal dire qcs., spec. di sgradevole: stavo per dirgli un’insolenza, poi l’ho rimandata giù.
su e giù
loc.avv.
loc.s.m.inv. CO
1. loc.avv., in modo ripetuto tra un estremo e un altro di uno stesso percorso: percorreva su e giù il corridoio con impazienza
2. loc.s.m.inv., tragitto ripetuto tra un estremo e l’altro dello stesso percorso; movimento continuo nei due sensi
su per giù
loc.avv.
var. => suppergiù
tirare giù
loc.v.
CO
1. prendere qcs. togliendolo da una disposizione in alto; buttare in un luogo più basso: tirare giù un libro dallo scaffale; tirare giù un vaso dal balcone | calare, far scendere: tirare giù la saracinesca
2. fam., mandare giù, ingoiare: ha tirato giù tre bicchieri di vino
3. eseguire un lavoro frettolosamente, senza impegnarsi a fondo
venire giù
loc.v.
CO
scendere: vieni giù di lì che se cadi ti fai male! | colloq., cadere: per poco non veniva giù dalla scala
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.