giurisprudenza

giu|ri|spru|dèn|za
s.f.
1608; dal lat. tardo iurisprudĕntĭa(m), comp. di ius, iuris “1diritto” e prudentia “scienza”.


CO TS dir.
1. scienza che studia il diritto, le dottrine giuridiche | tale disciplina e materia di insegnamento | solo sing., facoltà universitaria in cui si studia tale disciplina: iscriversi a giurisprudenza
2. complesso di istituzioni e norme giuridiche di un popolo, di una società, di un determinato periodo storico: la giurisprudenza longobarda, la giurisprudenza dell’età moderna
3a. insieme delle sentenze e decisioni degli organi giurisdizionali su determinate questioni: giurisprudenza finanziaria, penale
3b. il complesso degli organi giurisdizionali
3c. interpretazione della legge contenuta nelle sentenze; complesso di criteri seguiti da un organo giurisdizionale nell’applicazione della legge: la giurisprudenza della Cassazione

Polirematiche

giurisprudenza sociologica
loc.s.f.
TS dir.
corrente di studi sviluppatasi negli Stati Uniti all’inizio del sec. XX come reazione della cultura giuridica al formalismo e al concettualismo.
precedente di giurisprudenza
loc.s.m.
TS dir.
=> precedente giurisprudenziale
repertorio di giurisprudenza
loc.s.m.
TS dir.
raccolta, generalmente annuale, delle massime giurisprudenziali, dei titoli delle pubblicazioni giuridiche e della legislazione in vigore, ordinati per materia.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità