giustificazione

giu|sti|fi|ca|zió|ne
s.f.
av. 1342; dal lat. iustificatiōne(m), v. anche giustificare.

CO
1a. il giustificare, il giustificarsi e il loro risultato: la giustificazione di una spesa, di un ritardo
1b. scusa, discolpa: portare, addurre delle giustificazioni, avere sempre pronta una giustificazione
2a. argomentazione, ragione addotta per giustificarsi: discorso, lettera di giustificazione, riconoscere valida una giustificazione
2b. documento con cui un genitore o chi ne fa le veci, giustifica l’assenza di un alunno da scuola (accorc. giustifica): scrivere, firmare la giustificazione; libretto delle giustificazioni, quello su cui si giustificano le assenze da scuola degli alunni
3. il documento con cui si documentano i motivi e le modalità di una condotta spec. di carattere economico: presentare la giustificazione delle spese
4. TS burocr. => pezza giustificativa
5. TS tipogr. nei sistemi di scrittura elettronica, operazione con cui si modificano gli spazi tra una parola e l’altra o tra una lettera e l’altra per raggiungere la giustezza voluta
6. TS teol. remissione dei peccati per dono di Dio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità