1grammatica

gram||ti|ca
s.f.
2ª metà XIII sec; dal lat. grammatĭca(m) sott. arte(m), cfr. gr. grammatikḗ sott. tékhnē "scienza delle lettere", der. di grámma, -atos "scrittura, lettera".


 AU 
1. insieme delle convenzioni e delle norme di scrittura, pronuncia, sintassi e morfologia di una lingua o di un dialetto: grammatica italiana, francese, la grammatica del tedesco
2a. studio sistematico di una lingua e delle sue norme; la disciplina che ha per oggetto tale studio: studiare, imparare la grammatica
2b. TS stor. scuola, insegnamento di tale disciplina comprendente anche la retorica e la letteratura | corso di studi corrispondente alle tre prime classi postelementari
3. CO estens., libro, testo che descrive e raccoglie le norme di una lingua: comprare una grammatica francese, una grammatica per le scuole elementari
4. CO capacità di saper parlare e scrivere correttamente: la sua grammatica è approssimativa
5. CO fig., cognizioni basilari, elementi, concetti che sono alla base di un’arte, una dottrina e sim.: imparare la grammatica della scultura
6. TS semiol. nella teoria della comunicazione, insieme delle norme che regolano la combinazione di un insieme di unità di base in modo tale da realizzare i segni previsti da un codice
7. TS inform. insieme di regole formali che stabiliscono i modi di combinazione degli elementi di un linguaggio di programmazione
8. OB la lingua latina contrapposta al volgare


Polirematiche

grammatica categoriale
loc.s.f.
TS ling.
teoria, elaborata negli anni Trenta e più volte riproposta, che considera la frase e il nome come le sole categorie fondamentali della lingua e descrive le altre parti del discorso in relazione ad esse
grammatica comparata
loc.s.f.
TS ling.
studio dei rapporti di somiglianza o diversità esistenti fra due o più lingue o dialetti, sia al fine di stabilire la comune genesi da una stessa lingua madre o di determinare i contatti reciproci nel corso del tempo, sia al fine di confrontarne le analogie tipologiche
grammatica comparativa
loc.s.f.
TS ling.
=> grammatica comparata
grammatica contrastiva
loc.s.f.
TS ling.
confronto delle strutture grammaticali di due o più lingue, spec. per la glottodidattica
grammatica dei casi
loc.s.f.
TS ling.
teoria dell’analisi della lingua, proposta da Charles Fillmore, che nell’analisi delle frasi riconosce un insieme di funzioni sintattiche, cioè di ruoli assolti dai designati delle parole, come agente, paziente, destinatario, luogo e sim.
grammatica della dipendenza
loc.s.f.
TS ling.
g. in cui il verbo costituisce il nucleo centrale dell’enunciato e i complementi sono subordinati alla valenza del verbo stesso
grammatica descrittiva
loc.s.f.
TS ling.
studio di una determinata fase di una lingua o di un particolare aspetto di essa
grammatica diacronica
loc.s.f.
TS ling.
=> grammatica storica
grammatica evolutiva
loc.s.f.
TS ling.
studio dell’evoluzione di uno o più sistemi linguistici
grammatica generale
loc.s.f.
TS ling.
studio dei procedimenti generali attraverso i quali il pensiero umano si realizza nell’espressione linguistica
grammatica generativa
loc.s.f.
TS ling.
qualunque grammatica descrivibile come insieme finito di regole di riscrittura che, applicate a un insieme finito di unità lessicali, sono capaci di generare il numero potenzialmente infinito di frasi possibili in una lingua
grammatica generativo-trasformazionale
loc.s.f.
TS ling.
=> grammatica trasformazionale
grammatica normativa
loc.s.f.
TS ling.
determinazione e descrizione, a fini spec. didattici, dei canoni e delle norme che regolano l’uso letterario e colto di una lingua
grammatica nozionale
loc.s.f.
TS ling.
teoria grammaticale fondata sull’ipotesi che il linguaggio rappresenti categorie di pensiero universali, indipendenti dalle lingue in base alle quali sono descrivibili le categorie delle singole lingue
grammatica prescrittiva
loc.s.f.
TS ling.
=> grammatica normativa
grammatica profonda
loc.s.f.
TS ling.
studio delle strutture profonde delle frasi di una lingua
grammatica sincronica
loc.s.f.
TS ling.
=> grammatica descrittiva
grammatica sistemica
loc.s.f.
TS ling.
teoria della lingua, sviluppata negli anni Sessanta da M. Halliday, secondo cui il principio esplicativo generale del funzionamento di una lingua è il sistema delle intersezioni di paradigmi e classi di unità
grammatica storica
loc.s.f.
TS ling.
studio dello sviluppo nel tempo del sistema grammaticale di una lingua
grammatica superficiale
loc.s.f.
TS ling.
studio della forma esterna, delle strutture immediatamente percepibili delle frasi di una lingua
grammatica trasformazionale
loc.s.f.
TS ling.
insieme delle regole di trasformazione applicabili obbligatoriamente o facoltativamente alle frasi generate dalle regole della grammatica generativa per ottenere un ulteriore potenziamento delle capacità di descrizione strutturale delle regole di riscrittura
grammatica universale
loc.s.f.
TS ling.
g. che definisce le regole, le nozioni o i parametri presenti alla base di qualunque grammatica di qualunque lingua particolare.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità