gratificare

gra|ti|fi||re
v.tr., v.intr.
av. 1527; dal lat. gratĭfĭcāri, v. anche 1grato.


1. v.tr. CO concedere una gratifica straordinaria oltre al normale stipendio | BU iron., affibbiare immeritatamente a qcn. un’ingiuria: gratificare qcn. d’insulti, gratificare qcn. di stupido, di cretino
2. v.tr. CO soddisfare intimamente, appagare: vedere apprezzato il mio lavoro mi gratifica molto; anche ass.: un’attività che non gratifica
3. v.intr. (avere) LE fare cosa gradita, piacere: e s’in altro potea gratificargli, | prontissimo offeriase alla sua voglia (Ariosto)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità