gustare

gu|stà|re
v.tr., v.intr.
av. 1294 nell'accez. 3; dal lat. gŭstāre, v. anche gusto.


AU
1. v.tr., avvertire il sapore per mezzo del gusto: con il raffreddore non sono in grado di gustare nulla
2. v.tr., assaggiare una piccola quantità di una bevanda o di un cibo per sentirne il gusto
3. v.tr., mangiare o bere qcs. apprezzandone il sapore: ho veramente gustato quelle ciliegie mature
4. v.tr., fig., apprezzare traendo soddisfazione o godimento: ho gustato quel libro dalla prima pagina all’ultima
5. v.intr. (avere o essere) CO colloq., risultare gradito, piacere: non vi gusterebbe una gita al mare?
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.