ignavo

i|gnà|vo
agg., s.m.
1525; dal lat. ignāvu(m), comp. di in- con valore privat. e gnavus “attivo”.


1. agg. CO di qcn., privo di volontà e di forza morale, indolente, vile | di qcs., che manifesta, che è segno di ignavia: un comportamento, un atteggiamento ignavo | LE di sguardo, attonito, fisso: le pupille ignave (Carducci)
2. agg. LE immobile, inerte: fra le perpetue nevi e ’l ghiaccio ignavo (Ariosto)
3. s.m. CO persona accidiosa e priva di forza morale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità