ignudo

i|gnù|do
agg.
sec. XIII; forse da gnudo con i- di appoggio.


LE
1. nudo: erano ignudi, stimolati molto | da mosconi e da vespe ch’eran ivi (Dante); anche s.m.: vestire gli ignudi, secondo la dottrina cristiana, una delle opere di misericordia
2. estens., sguainato, sfoderato: con la spada ignuda in mano (Boccaccio)
3a. fig., privo, sprovvisto: in rime aspre e di dolcezza ignude (Petrarca)
3b. fig., di terreno o pianta, privo di vegetazione: in terra d’erbe ignuda et erma (Petrarca); spoglio: con la mano | la fredda morte ed una tomba ignuda | mostravi di lontano (Leopardi)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità