imbecille

im|be|cìl|le
agg., s.m. e f.
1735; dal lat. imbecĭlle(m) “debole”, di orig. incerta.


1. agg., s.m. e f. AU TS med. che, chi è menomato nelle facoltà intellettive per ritardo mentale o, anche, per vecchiaia o malattia
2. agg., s.m. e f. AU estens., spec. come epiteto ingiurioso, che, chi dimostra scarsa intelligenza: quel tuo amico è proprio un imbecille, fare la figura da imbecille, passare, essere preso per un imbecille | agg., insensato, futile, frivolo: film, libro, discorso, proposta, risposta imbecille
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità