immaginare

im|ma|gi||re
v.tr., s.m.
av. 1294; dal lat. imagĭnāri, imagināre, v. anche immagine, cfr. gr. phantázō.


FO
1. v.tr., raffigurare nella mente, concepire con la fantasia cose possibili o anche irreali: immaginare una tavola imbandita, immaginare un orribile mostro, immagina di diventare ricco, immaginiamo di essere su un’isola deserta
2a. v.tr., prevedere con l’immaginazione, intuire: immagino già cosa succederà, il resto lo puoi immaginare, dovevo immaginare che sarebbe finita così
2b. v.tr., colloq., con funzione espressiva: puoi immaginare lo spavento, immagina la faccia che ha fatto | unito al verbo potere con funzione enfatica: è la donna più bella che si possa immaginare, è più facile di quanto tu possa immaginare
3. v.tr., escogitare, ideare: immaginare uno stratagemma, immaginare la trama di un film
4. v.tr., credere, supporre: la casa è più piccola di quanto immaginassi, immagino che siano fidanzati
5. v.tr., illudersi: non immaginare che sia facile vincere
6. s.m. LE solo sing., immaginazione: fia compagna | d’ogni mio vago immaginar (Leopardi)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità