imposizione

im|po|ṣi|zió|ne
s.f.
av. 1342; dal lat. impositiōne(m), v. anche imporre, cfr. sup. lat. impositum.


CO
1. l’imporre e il suo risultato: imposizione di un divieto, di un obbligo | estens., attribuzione, conferimento: imposizione di un nome a una città, a un neonato
2. ciò che è imposto, spec. arbitrariamente e con prepotenza | estens., norma, dettame: le imposizioni della moda
3. TS fin. il sottoporre qcn. o qcs. a un’imposta | l’insieme delle prestazioni tributarie previste dalla legge: imposizioni straordinarie, nuove imposizioni per sanare il deficit
4. TS tipogr. => 1impostazione

Polirematiche

imposizione delle mani
loc.s.f.
TS lit.
nella liturgia cattolica, rito in cui il sacerdote pone le mani sul capo di un fedele per benedirlo o consacrarlo, spec. nelle cerimonie del battesimo, della cresima e del conferimento degli ordini sacri.
imposizione fiscale
loc.s.f.
CO
tassazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità