improprio

im|prò|prio
agg., avv.
sec. XIV; dal lat. imprŏprĭu(m), v. anche proprio.


CO
1. agg., non proprio o non appropriato: per spiegarsi ha usato termini impropri
2. agg., non adatto, sconveniente: è un abbigliamento improprio per andare in chiesa
3. BU avv., impropriamente

Polirematiche

amnistia impropria
loc.s.f.
TS dir.
a. che determina la cessazione dell’esecuzione della condanna e delle pene accessorie
arma impropria
loc.s.f.
TS dir.
oggetto, per es. bastone, catena, coltello, ecc., usato occasionalmente a scopi offensivi
composto improprio
loc.s.m.
TS ling.
nelle lingue flessive, composto i cui elementi sono declinati o coniugati o comunque compaiono nella stessa forma in cui si trovano anche isolati
dittongo improprio
loc.s.m.
TS fon.
digramma o trigramma vocalico che ha perso da tempo, o non ha mai avuto, la pronuncia dittongata (per es. il fr. ou /u/ e eau /o/)
frazione impropria
loc.s.f.
TS mat.
f. in cui il numeratore è maggiore del denominatore
preposizione impropria
loc.s.f.
TS gramm.
p. che ha accentazione propria e può essere usata anche in funz. avv. (ad es.: davanti, dietro, sopra, sotto)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità