impudente

im|pu|dèn|te
agg., s.m. e f.
av. 1342; dal lat. impudĕnte(m), comp. di in- con valore privat. e pudens, -entis “che ha pudore”, propr. p.pres. di pudēre “vergognarsi”.


CO che, chi manca di pudore, di ritegno morale: un uomo impudente, sei un impudente, non hai rispetto per nessuno | agg., caratterizzato da impudenza: comportamento, menzogna impudente
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità