inabile

i||bi|le
agg., s.m. e f.
av. 1420; dal lat. inhabĭle(m), v. anche abile.


CO
1a. agg., che non è idoneo a un dato compito, in quanto privo delle qualità richieste: essere inabile alla fatica, allo studio | inabile al servizio militare, inabile di leva: non idoneo per malattia o per costituzione
1b. s.m. e f., inabile al lavoro: chi a causa di infortunio sul lavoro vi abbia perso l’attitudine, in modo parziale o totale, temporaneamente o perennemente
2. agg., non abile, poco accorto: una mossa inabile, una politica inabile | BU inesperto, inetto: un autista inabile
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità