incassare

in|cas||re
v.tr. e intr.
1495; der. di cassa con 1in- e 1-are.


AU 
1. v.tr., mettere in casse: incassare merci, frutta, munizioni
2a. v.tr., inserire in un apposito incasso o incassatura: incassare un armadio a muro, incassare il frigorifero nella cucina, incassare il meccanismo nell’orologio
2b. v.tr. TS orefic. => incastonare | TS artig. incastrare le tessere di un mosaico
3. v.tr. CO fare scorrere entro un determinato alveo o contenere entro argini o terrapieni: incassare un fiume
4. TS arm. adattare la canna di un fucile alla cassa
5. v.tr. TS legat. fissare i fascicoli già cuciti alla copertina incartonata di un libro
6. v.tr. TS tipogr. accodare a un paragrafo senza andare a capo
7. v.tr. TS ling. inserire una frase in un’altra
8. v.tr. AD ricevere in pagamento, riscuotere: incassare un assegno, un acconto, una somma, del contante; anche ass.: vado in banca a incassare
9. v.tr. CO estens., fare un determinato incasso: questo film ha incassato dieci miliardi; ass., fare un buon incasso
10a. v.tr. TS sport nel pugilato, ricevere colpi dell’avversario senza che la propria resistenza e capacità di proseguire l’incontro ne risentano; anche ass.
10b. v.tr. CO fig., sopportare critiche, tollerare situazioni spiacevoli senza scomporsi: incassare un insulto, un’offesa
10c. v.tr. TS mar. spec. ass., di nave da guerra, sopportare l’attacco nemico senza subire danni irreparabili
11. v.tr. TS sport nel calcio, subire reti: incassare tre gol; anche ass.
12. v.intr. (avere) BU adattarsi perfettamente a un’incassatura


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità