incisione

in|ci|ṣió|ne
s.f.
1499; dal lat. incisiōne(m), v. anche 1incidere.


1. CO l’incidere, l’incidersi e il loro risultato; taglio netto e sottile praticato con strumenti taglienti e appuntiti: incisione della corteccia di un albero
2. TS chir. taglio di tessuti organici praticato con appositi strumenti, come bisturi, forbici e sim.: incisione di un ascesso
3. TS geofis. scavo, solco prodotto sulla superficie terrestre dall’azione degli agenti atmosferici o dall’acqua: incisione fluviale
4a. TS arte nelle arti applicate e figurative, tecnica che consiste nell’intagliare una superficie in modo da lasciarvi impressa un’immagine o un disegno; l’immagine così ottenuta: le incisioni delle armi antiche
4b. TS arte processo meccanico o chimico al quale si sottopone una lastra di materiale vario per ricavarne, in rilievo o in incavo, l’impronta di un testo, di un disegno e sim., da riprodurre su stampa | arte di incidere una superficie dura per trarne una stampa su carta | la stampa così ottenuta: le incisioni di Dürer
5. TS orefic. decorazione a intaglio praticata sulla superficie di un metallo prezioso, destinata ad accogliere e trattenere smalti trasparenti o traslucidi | decorazione a intaglio su gioielli o pietre preziose
6. CO registrazione di suoni su disco o nastro
7. TS ott. proprietà di un obiettivo di essere incisivo

Polirematiche

incisione rupestre
loc.s.f.
CO
graffito
sala d’incisione
loc.s.f.
CO
locale in cui si effettuano registrazioni musicali su disco o nastro
testina di incisione
loc.s.f.
TS elettron.
nei registratori magnetici video o audio, elettromagnete per la registrazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità