incondito

in|còn|di|to
agg.
av. 1530; dal lat. tardo incŏndĭtu(m), comp. di in- con valore privat. e conditus, p.pass. di condĕre “ordinare, comporre”.


LE privo di grazia e di eleganza; rozzo, grossolano: lo stile di questa cronaca … è incondito e rude (Carducci)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità