indicativo

in|di|ca||vo
agg., s.m.
sec. XIV; dal lat. indicatīvu(m), v. anche indicare.


1a. agg. BU che serve a indicare, che ha lo scopo di indicare
1b. agg. CO che costituisce un indizio, significativo: un atteggiamento, un fenomeno indicativo
2. agg. CO approssimativo: una cifra, una valutazione indicativa
3. s.m. TS gramm. modo verbale che esprime oggettivamente l’enunciazione o la constatazione di un fatto e soggettivamente l’enunciazione di un’azione o di un avvenimento reale o considerato come tale; anche agg.: modo indicativo
4. s.m. TS telecom. cifra o insieme di cifre che segue il prefisso 0 o 00 e precede il numero dell’utente nelle chiamate in teleselezione: l’indicativo di Torino è 11
5. s.m. OB LE dito indice: al petto distesa la destra mano, e alla bocca l’indicativo della sinistra (Boccaccio)

Polirematiche

aggettivo indicativo
loc.s.m.
TS gramm.
=> aggettivo determinativo
indicativo di chiamata
loc.s.m.
TS telecom.
particolare segnale che individua una stazione telegrafica o radiofonica
indicativo di controllo
loc.s.m.
TS inform.
insieme dei simboli alfanumerici che localizzano o identificano un record e possono essere utili a raggruppare e a ordinare i vari record
indicativo di nazione
loc.s.m.
TS telecom.
cifra o combinazione di cifre che denota una nazione, usata per le chiamate teleselettive internazionali
indicativo distrettuale
loc.s.m.
TS telecom.
=> indicativo interurbano
indicativo internazionale
loc.s.m.
TS telecom.
prefisso locale di accesso alla rete internazionale
indicativo interurbano
loc.s.m.
TS telecom.
cifra o gruppo di cifre che, al fine dell’instradamento del traffico telefonico, distingue un’area di numerazione, usato per chiamate teleselettive fra aree diverse
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità