1ingresso

in|grès|so
s.m.
ca. 1470; dal lat. ingrĕssu(m), acc. di ingressus, -us, der. di ingrĕdi “entrare”.


FO
1a. l’entrare in un luogo, spec. in modo solenne o ufficiale: al suo ingresso tutti applaudirono | anche fig.: l’estate ha ormai fatto il suo ingresso
1b. fig., prima entrata, approccio iniziale con un determinato ambito professionale, sociale e sim.: ingresso nel mondo del lavoro, ingresso in società | insediamento ufficiale, spec. in un’alta carica
2a. possibilità di entrare: ingresso riservato ai soci, ingresso a pagamento; biglietto d’ingresso, biglietto che dimostra l’avvenuto pagamento del prezzo di entrata in un locale pubblico, un museo e sim.
2b. estens., prezzo o biglietto d’entrata a un locale pubblico, un museo e sim.: pagare l’ingresso, acquistare due ingressi per lo spettacolo
3a. apertura, passaggio che permette di entrare in un luogo: porta, portone d’ingresso | porta, cancello e sim. attraverso cui si accede a un edificio: l’ingresso della villa; ingresso principale, secondario
3b. stanza di un’abitazione su cui si apre la porta di entrata: lasciare l’ombrello in ingresso; sala d’ingresso, hall d’ingresso, atrio, sala di attesa di un albergo e sim. | estens., soglia: entra, non restare sull’ingresso
4. TS elettr. connettore attraverso cui entrano i segnali elettrici in un dispositivo: l’ingresso di un amplificatore
5. TS fis. spec. negli schemi a blocchi, punto a cui è applicata la sollecitazione a un sistema fisico che a essa risponde
6. TS inform. => input
7. TS astrol. => ingresso planetario
8. OB introduzione di un trattato

Polirematiche

ingresso libero
loc.s.m.
CO
entrata libera
ingresso planetario
loc.s.m.
TS astrol.
l’entrata di un pianeta in un segno zodiacale
salario d’ingresso
loc.s.m.
TS dir.lav.
retribuzione corrisposta in forma ridotta ai lavoratori neoassunti già iscritti da un certo periodo nelle liste del collocamento, istituita per incentivare le assunzioni
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità