innocuo

in||cu|o
agg.
av. 1375; dal lat. innŏcŭu(m), comp. di in- con valore privat. e nocuus “nocivo”.


AU
1. che non nuoce, che non fa male: una sostanza innocua, farmaco innocuo
2a. di animale, non aggressivo, non pericoloso: un cane ringhioso ma innocuo, un serpente innocuo
2b. fig., di qcn., che non è in grado di nuocere, incapace di fare del male: è un uomo irascibile ma innocuo | spreg., inetto, incapace: un individuo innocuo
2c. fig., di comportamento, atto e sim., che non reca danno: uno scherzo innocuo
3. LE innocente, privo di colpa: per molti secoli si nutricò e visse innocua l’umana generazione dopo ’l diluvio universale (Boccaccio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità