inquieto

in|quiè|to
agg.
av. 1342; dal lat. inquiētu(m), v. anche quieto.


CO
1. che è in stato di agitazione, irrequieto: un ragazzo inquieto | non riposante, disturbato: sonno inquieto
2. di qcn., che ha l’animo travagliato, turbato: un artista inquieto, uno spirito inquieto; anche s.m. | estens., di periodo, epoca storica e sim., tormentato a causa di contestazioni, disordini, ecc.
3. di qcn., in ansia, in apprensione per qcn. o qcs., preoccupato: essere inquieto per l’esito di un esame | di sguardo, espressione e sim., che rivela apprensione, preoccupazione: rivolgere un’occhiata inquieta | BU di pensiero, sentimento e sim., che è causa di ansia, di inquietudine
4. CO risentito, irritato: essere inquieto con qcn.
5a. LE turbolento, ribelle: è una testa inquieta, conosciuto per tale (Manzoni)
5b. LE avventuroso, mutevole: ei l’infanzia inquieta | liberò per que’ pascoli (D’Annunzio)
5c. LE fig., agitato, tempestoso: quando dal nevoso aere inquiete | tenebre e lunghe all’universo meni (Foscolo)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità