insaccare

in|sac||re
v.tr.
av. 1313 nell'accez. 3; der. di sacco con 1in- e 1-are.


1. CO mettere in sacchi, in un sacco: insaccare la farina, il grano, lo zucchero
2. TS alim. estens., mettere in un budello o in un involucro artificiale carne, spec. di maiale, tritata, condita con spezie, ecc., per farne salumi, salsicce e sim.
3. CO fig., stipare, ammassare in uno spazio ristretto: insaccare tutti in un’unica stanza
4. CO infagottare, vestire con abiti troppo larghi o goffi: insaccare un bambino in un cappotto
5. CO nascondere, far rientrare: insaccare la testa, il collo tra le spalle
6. TS sport gerg., nel gioco del calcio, mandare il pallone in rete; anche ass.
7. TS mar. del vento, gonfiare le vele quadre, battendo sulla loro faccia prodiera
8. TS agr. coprire i frutti su un ramo con involucri per proteggerli da parassiti, insetti o da malattie crittogamiche
9. BU pop., mangiare e bere in quantità eccessiva, avidamente
10. BU scherz., incassare, accumulare denaro
11. TS stor. => imborsare
12. OB LE contenere in sé, racchiudere: la dolente ripa | che ’l mal de l’universo tutto insacca (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità