insegnare

in|se|gnà|re
v.tr.
sec. XIII; lat. tardo insĭgnāre propr. “imprimere un segno”, v. anche segnare.


(io inségno) FO
1a. spiegare, illustrare teoricamente o praticamente una disciplina, un’arte, un mestiere, il modo di fare un lavoro, di esercitare un’attività e sim., così da farli imparare a qcn.: insegnare il latino, la musica; insegnare un mestiere; insegnare a leggere, a nuotare | fare imparare a memoria: insegnare le tabelline
1b. spec. ass., esercitare la professione d’insegnante: insegnare storia al liceo, insegnare alle elementari
2a. mostrare, indicare a qcn. un comportamento, un atteggiamento morale, un modo di vivere e sim. perché li apprenda: insegnare la buona educazione, insegnare ad amare la natura | per esprimere rimprovero o minaccia: chi ti ha insegnato l’educazione? | lei m’insegna che…, come lei ben m’insegna…, formule di cortesia, spesso ironiche, con cui si introducono principi o affermazioni ovvi che si finge che il nostro interlocutore sappia meglio di noi
2b. costituire un esempio da cui si può trarre un insegnamento, un ammestramento: la storia ci insegna che…; anche ass.: l’esperienza insegna
3. OB istruire, ammaestrare
4a. BU mostrare, indicare: insegnare la strada
4b. BU confidare, rivelare: insegnare un segreto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità