insinuare

in|si|nu|à|re
v.tr.
1563; dal lat. insĭnŭăre, comp. di in- “dentro” e sinus “seno, sinuosità”.


1. CO infilare in uno spazio stretto con cautela e abilità: insinuare la mano in una fessura
2a. AU fig., ingenerare in qcn. un sospetto, un dubbio e sim. in modo subdolo e con intento malevolo: insinuare la diffidenza in qcn.
2b. AU fig., far sorgere in qcn. un sentimento, una convinzione, un interesse in maniera accorta e delicata: insinuare in qcn. l’amore per la cultura
3a. AU fig., avanzare velatamente un’accusa, spec. falsa: insinuare la colpevolezza di qcn.
3b. BU fig., presentare timidamente una proposta, un suggerimento e sim.
4. TS st.dir. a Roma in epoca postclassica e nelle età successive, registrare un atto o un documento privato
5. OB inoltrare, presentare a un’autorità una richiesta, una supplica e sim.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità