intercapedine

in|ter|ca||di|ne
s.f.
1499; dal lat. intercapēdĭne(m) “interruzione”, comp. di inter- “tra” e capĕre “contenere”.


1. CO spazio vuoto lasciato tra due superfici ravvicinate, spec. parallele
2. TS edil. spazio vuoto, spec. di limitata larghezza, lasciato tra due muri per isolare la parte interrata di una costruzione dal terreno circostante, allo scopo di impedire infiltrazioni d’acqua e permettere l’aerazione | camera d’aria tra due pareti di mattoni o due vetri di un infisso creata per garantire l’isolamento termico o acustico
3a. TS mar. in una nave, spazio compreso tra il fasciame interno e quello esterno
3b. TS mar. spazio stagno lasciato intorno o a fianco di un deposito di nafta, munizioni e sim., per evitare infiltrazioni | sovrastruttura, a libera circolazione d’acqua, che circonda lo scafo stagno di un sommergibile
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità