iperbato

i|pèr|ba|to
s.m.
ca. 1549; dal lat. hypĕrbăton, dal gr. hupérbaton propr. “trasposizione”, der. di huperbaínō “vado al di là”.

TS ret.
figura retorica consistente nella modificazione della disposizione consueta delle parole della frase mediante l’anastrofe o l’interposizione di un’altra parola , un inciso , ecc. tra due termini in stretto legame sintattico (ad es. il di lei fratello anziché il fratello di lei)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità