istinto

i|stìn|to
s.m.
av. 1459; dal lat. instĭnctu(m), acc. di instinctus, -us, der. di instinguĕre “eccitare”.


1a. AU impulso innato che in ogni essere vivente deriva da disposizioni e condizionamenti congeniti e ha per scopo la conservazione dell’individuo e della specie: azioni dettate dall’istinto
1b. TS filos. nella concezione finalistica del mondo della fisica aristotelica, inclinazione naturale delle cose ai loro movimenti specifici
2. TS psic. schema di comportamento scarsamente variabile individualmente, anche molto complesso, biologicamente orientato a fini specifici: istinto sessuale, istinto materno, istinto parentale
3a. CO nell’uomo, tendenza innata a un comportamento: ha l’istinto di mentire | disposizione naturale a un’attività: istinto degli affari
3b. CO impulso spontaneo: cedette all’istinto di reagire | intuito

Polirematiche

di, per istinto
loc.avv.
CO
istintivamente, senza pensarci su: reagire d’istinto, per istinto
istinto di conservazione
loc.s.m.
CO
impulso indirizzato alla conservazione dell’individuo
istinto di distruzione
loc.s.m.
TS psic.
i. che si oppone agli istinti erotici e che, se prevale su questi, porta al sadismo e al masochismo
istinto di morte
loc.s.m.
TS psic.
impulso che spinge a comportamenti autodistruttivi
istinto parziale
loc.s.m.
TS psic.
pulsione sessuale che si origina dalle varie zone erogene del corpo che, nella fase genitale dello sviluppo sessuale, dà luogo agli atti preparatori del coito.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità