ittero

ìt|te|ro
s.m.
av. 1546 nell'accez. 2; dal lat. ictĕru(m), nome di un uccello dal piumaggio giallo, così chiamato poiché si riteneva che, guardandolo, si guarisse dalla malattia, dal gr. íkteros; nell’accez. 2 cfr. lat. scient. Icterus.

TS
1. TS med. diffusa colorazione gialla della cute, delle sclere, delle mucose e dei liquidi organici (plasma, urine, ecc.) causata da pigmenti biliari più o meno integri accumulati nel sangue
2. TS ornit. uccello del genere Ittero, con piumaggio nero o giallo a macchie rosse o arancioni, diffuso nel continente americano | con iniz. maiusc., genere della famiglia dei Fringillidi

Polirematiche

ittero dei neonati
loc.s.m.
TS med.
i. che compare 24-36 ore dopo la nascita e scompare dopo due o tre giorni, causato dall’accentuata emolisi postnatale o da deficit funzionale del fegato per mancanza di enzimi.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità