lana

|na
s.f.
av. 1292; lat. lana(m).


AU
1. il pelo spec. di ovini, caprini e di alcuni camelidi: lana di pecora, di montone, di cammello | la fibra tessile ricavata dalla tosatura di tali animali: un fiocco di lana; il filato e il tessuto ottenuti da tale fibra: gomitolo, matassa di lana; calze, maglie di lana; cappotto, pantaloni di lana
2. estens., peluria che si stacca in fiocchi lanuginosi da panni o abiti quando si spazzolano o si battono | bioccolo di pelo misto con polvere che si forma spec. sotto i mobili e negli angoli: raccogliere la lana con la scopa
3. peluria fitta e morbida che ricopre alcuni organi di vegetali
4. fig., spec. scherz. o spreg., natura, inclinazione, indole di una persona: quel tipo è di una lana tutta particolare, quei due sono della stessa lana | persona di carattere bizzarro o poco raccomandabile: che lana quel tuo amico, io non mi fiderei di lui!
5. lana di legno

Polirematiche

buona lana
loc.s.f.
CO
furfante, briccone
fresco di lana
loc.s.m.
TS tess.
tessuto di lana leggero, usato per confezionare abiti primaverili o estivi, fatto con filato molto ritorto
grasso di lana
loc.s.m.
TS chim.
miscuglio di esteri, alcoli e acidi grassi che riveste la superficie delle fibre della lana di pecora, usato per la produzione della lanolina e dei suoi derivati, di lubrificanti, saponi e pomate
lana d’acciaio
loc.s.f.
CO
acciaio ridotto in lunghi fili sottili e compattato, utilizzato per la pulizia di oggetti metallici e attrezzi da cucina  
lana di acciaio
loc.s.f.
CO
acciaio ridotto in lunghi fili sottili e compattato in forma di piccola spugna, utilizzato per la pulizia di oggetti metallici e attrezzi da cucina
lana di legno
loc.s.f.
CO
materiale composto da truciolato di legno leggero, utilizzato per imballaggi
lana di roccia
loc.s.f.
TS tecn.
fibra ottenuta da lave vetrose, utilizzata come isolante
lana di vetro
loc.s.f.
TS tecn.
fibra ottenuta per fusione e trafilatura del vetro, costituita da sottilissimi filamenti, utilizzata nella realizzazione di fibre tessili incombustibili, come isolante e per rinforzare laminati plastici e prodotti cartacei
lana rigenerata
loc.s.f.
TS tess.
l. ricavata da cascami di filatura, ritagli e indumenti usati attraverso l’uso di macchine sfilacciatrici
lana tosata
loc.s.f.
TS tess.
l. ricavata dall’animale vivo
lana vegetale
loc.s.f.
TS tess.
materiale ricavato dalle fibre che si trovano nei frutti a capsula o intorno ai semi di alcune piante, usata spec. come materiale da imbottiture
lana vergine
loc.s.f.
CO
l. che non ha subito alcuna manipolazione e non è stata mescolata, durante la filatura, ad alcun altro tipo di filato.
misto lana
loc.agg.inv.
loc.s.m.inv., var. => mistolana
questione di lana caprina
loc.s.f.
CO
problema futile e ozioso: discutere sui gusti personali è una questione di lana caprina
sul filo di lana
loc.avv.
CO
all'ultimo momento: essere battuto sul filo di lana.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.