lanciare

lan|cià|re
v.tr., v.intr.
sec. XIII; lat. tardo lancĕāre “scagliare la lancia”.


FO
1. v.tr., scagliare lontano, gettare con forza, a mano o con l’aiuto di uno strumento da getto: lanciare la palla al proprio compagno, lanciare un sasso, una freccia | far cadere dall’alto: lanciare bombe da un aereo
2a. v.tr., far scattare a piena velocità un animale: lanciare i cavalli al galoppo, lanciare i cani all’inseguimento della selvaggina
2b. v.tr., far partire un veicolo imprimendogli una forte accelerazione iniziale in modo da raggiungere e mantenere un’elevata velocità: lanciare l’auto ai 150 km all’ora
3. v.tr., fig., emettere, proferire in modo acuto e intenso: lanciare un urlo, un grido
4. v.tr., fig., rivolgere, indirizzare parole, discorsi, sguardi, ecc.: lanciare un messaggio, un segnale; lanciare un insulto, un’accusa; lanciare un’occhiata, uno sguardo, guardare con intensità o in modo ostile, in tono di biasimo o di rimprovero
5a. v.tr., fig., dare avvio, favorire, promuovere: lanciare un’idea, una proposta | imporre all’attenzione del pubblico dei consumatori con un’accorta campagna pubblicitaria un prodotto commerciale: lanciare un nuovo profumo, una nuova auto
5b. v.tr., fig., introdurre qcn. in un determinato ambiente o attività, incoraggiandolo e favorendolo: lanciare un giovane nella carriera diplomatica | imporre qcn. all’attenzione del pubblico, favorendone la rapida ascesa: lanciare un attore, un cantante
5c. v.tr. TS sport nel calcio, spingere in avanti un giocatore e facilitare la sua azione passandogli la palla in un punto del campo da lui facilmente raggiungibile
6. v.tr. TS inform. mandare in esecuzione: lanciare un programma
7. v.tr. TS ecol., venat. liberare animali selvatici nati o cresciuti in cattività perché si riproducano in un territorio: lanciare dieci coppie di lepri
8. v.tr. OB LE colpire con la lancia, trafiggere | fig., tormentare: e quindi viene il duol che sì li lancia (Dante)
9. v.intr. (avere) BU scagliare una lancia

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità