larva

làr|va
s.f.
1313-19 nell'accez. 3; dal lat. larva(m), forse di orig. etrusca.


1a. TS mitol. nelle credenze degli antichi Romani, spirito di chi era stato malvagio in vita
1b. LE estens., fantasma, spettro: vedea larve guerriere | cercar la pugna (Foscolo)
1c. CO fig., persona sparuta, emaciata, ridotta allo stremo delle forze: si è ormai ridotto a una larva
2. TS zool. prima fase dello sviluppo di molti animali in cui l’individuo, che differisce dall’adulto per caratteri morfologici e fisiologici, è sessualmente immaturo e deve subire vari mutamenti prima di diventare adulto
3. LE creazione della fantasia: dubbi e terrori orrendi | a mille a mille e false larve o vere | m’agitan sempre (Alfieri) | falsa sembianza, vana apparenza: una furia crudel gli s’appresenta | sotto orribil larve e lo sgomenta (Tasso)
4. OB LE maschera: se tu avessi cento larve | sovra la faccia, non mi sarian chiuse | le tue cogitazion… (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.