latente

la|tèn|te
agg.
av. 1321; dal lat. latĕnte(m), p.pres. di latēre “restare nascosto”.


1. CO che non si manifesta esternamente con segni o sintomi precisi, nascosto: intenzione latente
2a. TS psic. di fenomeno, patologia e sim., che pur presente allo stato virtuale non si è ancora manifestata apertamente alla coscienza del soggetto
2b. TS med. di infezione, malattia e sim., le cui cause sono presenti nell’organismo senza manifestazioni evidenti

Polirematiche

contenuto latente
loc.s.m.
1. TS sociol. nella sociologia della comunicazione, l’insieme dei segni, dei simboli e sim. che costituiscono la comunicazione di un gruppo sociale
2. TS psic. insieme di significati nascosti nell’inconscio e che emergono con l’analisi
immagine latente
loc.s.f.
TS fotogr.
i. che si forma sull’emulsione sensibile, spec. di una pellicola, e che si rende visibile dopo lo sviluppo
strabismo latente
loc.s.m.
TS med.
s. che si manifesta soltanto quando viene chiuso un occhio, per un imperfetto equilibrio dell’apparato muscolare binoculare
vita latente
loc.s.f.
TS biol.
sospensione temporanea delle attività metaboliche dell’organismo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità