lercio

lèr|cio, lér|cio
agg., s.m.
sec. XIII; lat. *ĭrcĭu(m), der. di hircus “caprone”, con concrezione dell’articolo.


CO
1. agg., sudicio, sporco in modo da suscitare repulsione o disgusto: mani lerce, vestito lercio, camera lercia | fig., turpe, moralmente corrotto: un’azione lercia
2. s.m., sporcizia, sudiciume: che lercio in questa casa!; anche fig.: in questo affare c’è del lercio
3. s.m. RE tosc., miscuglio di sterco di bue e di terra argillosa, utilizzato come cemento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.