lessema

les||ma
s.m.
1966; der. di less(ico) con 1-ema, cfr. fr. lexème.

AU
unità del lessico , in generale coincidente con il lemma di un dizionario , che può essere una base tematica radicale non ulteriormente analizzabile (così per es. in lat. ego , septem , tu , in it. io , sette , tu) o accompagnata dalle sole desinenze (in lat. lux , vox , in it. luce , voce) o una base tematica in cui è riconoscibile una base tematica radicale con formanti , prefissi , infissi e suffissi (in lat. video , visus , visio , visibilis , evidens , evidentia , in it. vedo , veduto , rivedibile , avveduto) o , come in composti , la composizione di più basi tematiche (in lat. longilineus , agricultura , in it. cassaforte , portachiavi) o , infine , come nei lessemi complessi , l’unione di più lessemi (in lat. Marte civili "con , in una guerra intestina" , quaerere de vi "processare per violenza" , res publica "stato" , in it. testa di cuoio , vedere rosso)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.