avv.
av. 1294; lat. (il)līc, der. di ille “quello”.

FO
1. indica un luogo distante o comunque non vicinissimo a chi parla: vai , sediamoci , stai | spesso in correlazione con qui, qua: mettilo qui, non , si sta meglio che qua
2. si unisce a preposizioni o avverbi di luogo che ne precisano il significato: arrivare di, da , da qui a sono pochi chilometri, sul tavolo, sotto, sopra, dietro, davanti, dentro, fuori, vicino, fino , su di
3. con valore raff., unito a quello: quello , quella casa ; unito a ecco: ecco Mario, eccola
4. ha valore puramente rafforzativo, fermo !, guarda cosa è successo!, piantatela !
5. CO in tono enfatico, per indicare l’insistente ripetersi di un fatto: e , con le solite lamentele!
6. CO con valore temporale: da, di in avanti, di a due giorni

Polirematiche

giù di lì
loc.avv.
CO
colloq., pressapoco, circa: c’erano una ventina di persone o giù di lì
lì lì per
loc.prep.
CO
in procinto di, sul punto di: l’estate è lì lì per scoppiare
lì per lì
loc.avv.
CO
in un primo momento: lì per lì me la sono presa, ma poi mi è passata
per di lì
loc.avv.
CO
quindi
per lì
loc.avv.
CO
da quelle parti: dovrebbe essere per lì
restare lì
loc.v.
CO
rimanere lì
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità