liberarsi

li|be|ràr|si
v.pronom.intr.

CO
1. conquistare la libertà: liberarsi dal dominio straniero
2a. rendersi libero, sciogliersi da vincoli, catene o altri impedimenti: il prigioniero si è liberato ed è fuggito, liberarsi dai ceppi, dalle manette
2b. fig., rendersi libero, affrancarsi da impedimenti psicologici, inibizioni e sim.: liberarsi delle proprie paure, di un complesso
2c. redimersi, riscattarsi: liberarsi dal peccato, da una colpa
3a. sottrarsi a ciò che reca fastidio, tormento e sim.: liberarsi da un male, da un peso; liberarsi dai parassiti | levarsi di torno una persona molesta o fastidiosa: liberarsi da, di un importuno, liberarsi dei creditori; colloq., uccidere, eliminare fisicamente
3b. sottrarsi a un impegno, a un’incombenza e sim.: riuscirò a liberarmi per questo pomeriggio
4. sbarazzarsi di oggetti ingombranti, fastidiosi e sim.
5. togliersi di dosso: liberarsi degli abiti
6. diventare libero, disponibile: l’alloggio si è finalmente liberato, si è liberato un posto nelle prime file
7. eufem., riuscire a evacuare o a vomitare
8. sprigionarsi, fuoriuscire: il contenitore si è rotto e il gas si è liberato nell’aria | TS chim., fis. sprigionarsi in seguito a una reazione: nel processo si libera energia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.