1lievito

liè|vi|to
s.m.
sec. XIV; lat. *lĕvĭtu(m), der. di levis “leggero”.

AD
1. CO sostanza impiegata nella lavorazione alimentare perché capace di provocare un processo di fermentazione: aggiungere un pizzico di lievito
2a. TS bot.com. nome generico dei funghi della famiglia delle Saccaromicetacee, privi di corpo fruttifero e capaci di riprodursi per gemmazione
2b. TS bot. forma sferoide o ellissoide microscopica assunta da diverse specie di muffe appartenenti alle classi degli Ascomiceti e dei Basidiomiceti
3. CO fig., ciò che suscita un sentimento, uno stato d’animo o che provoca fermento, agitazione
4. RE centr., al pl., piccolo dolce di pasta lievitata

Polirematiche

lievito di birra
loc.s.m.
TS alim.
prodotto commerciale ottenuto da colture di funghi monocellulari del genere Saccaromicete (Saccharomyces cerevisiae) e del genere Candida (Candida utilis) o preparato usando i residui della fermentazione del mosto della birra, usato nella preparazione del pane, nell’alimentazione umana e del bestiame e per estrarne vitamine, enzimi, ecc.
lievito in polvere
loc.s.m.
TS alim.
miscela polverulenta contenente bicarbonato di sodio e acido tartarico in grado di liberare anidride carbonica per acidificazione, usato in sostituzione del lievito naturale nella panificazione e nella preparazione di vari alimenti
lievito naturale
loc.s.m.
TS alim.
prodotto ottenuto lasciando inacidire in luogo moderatamente caldo un pezzo di pasta fresca preparata impastando farina e acqua.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.