lustrare

lu|strà|re
v.tr. e intr.
av. 1375 nell'accez. 3; dal lat. lŭstrāre, prob. der. di lustrum “sacrificio espiatorio”.


1. v.tr. CO far diventare lucido strofinando: lustrare l’argenteria, il pavimento | estens., pulire accuratamente: lustrare la casa
2. v.tr. BU fig., adulare, blandire
3. v.tr. LE illuminare, rischiarare: non vedi, o Febo, che ’l gran mondo lustri (Ariosto) | OB fig., rendere famoso, nobilitare
4. v.tr. TS tecn. => calandrare
5. v.intr. (avere) BU luccicare, brillare: le lustravano gli occhi per la commozione
6. v.tr. TS st.relig. purificare con il rito della lustrazione o con sacrifici espiatori
7. v.tr. LE perlustrare attentamente, esplorare: ite e lustrate | le terre intorno e i più riposti mari (Tasso)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità