magnificat

ma|gnì|fi|cat
s.m.inv., lat.
av. 1342; lat. magnificat, propr. 3ª pers. sing. dell’ind. pres. di magnificāre “glorificare”, prima parola del cantico che, secondo il Vangelo di Luca, Maria avrebbe recitato a Elisabetta.


1. TS lit. nella liturgia cattolica, cantico di lode a Dio usato durante i Vespri e in alcune feste in onore della Madonna
2. CO scherz., il mangiare, pranzo: all’ora del magnificat tutti si precipitano in cucina
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità