malattia

ma|lat||a
s.f.
av. 1250; der. di 1malato con 1-ia.


1. FO qualsiasi alterazione morfologica o funzionale di un organismo animale o di una delle sue parti dovuta a cause interne o esterne o, anche, ai meccanismi di difesa dell’organismo stesso: curare una malattia, si è preso una grave malattia, la malattia raggiunge l’acme in una settimana | il periodo in cui si manifesta il decorso di tale affezione: durante la malattia la famiglia gli è stata particolarmente vicina | colloq., la condizione di riposo retribuito cui ha diritto ogni lavoratore in quanto malato: mettersi, essere in malattia, una settimana di malattia; il periodo per cui si protrae tale condizione: fare il conteggio della malattia escludendo i giorni non lavorativi
2. CO qualsiasi alterazione organica che si presenti in un vegetale, causata da fattori ambientali, insetti, parassiti, virus, funghi ecc.: i tigli del viale hanno preso una malattia
3. CO estens., qualunque alterazione di carattere chimico o fisico che può manifestarsi in sostanze o materiali vari: malattia del vino, delle perle, del legno
4. CO fig., qualsiasi turbamento dell’equilibrio psichico o morale | scherz., vizio, difetto: la gelosia è una brutta malattia
5. CO fig., cattiva condizione, crisi: le malattie dell’economia italiana

Polirematiche

fare una malattia
loc.v.
CO
colloq., crucciarsi, soffrire molto per qcs.: quando la ragazza l’ha lasciato ne ha fatto una malattia
indennità giornaliera di malattia
loc.s.f.
TS dir.
i. attribuita agli operai dell’industria e del commercio e a categorie assimilate per i quali la malattia comporta una temporanea incapacità di lavoro
malattia allergica
loc.s.f.
TS med.
m. dovuta alla sensibilizzazione dell’organismo a una sostanza estranea con conseguente reazione allergica
malattia autoimmunitaria
loc.s.f.
TS med.
processo morboso caratterizzato dalla reazione nell’organismo tra autoantigeni e i relativi autoanticorpi
malattia costituzionale
loc.s.f.
TS med.
insieme eterogeneo di affezioni non ereditarie connesse con la costituzione di un individuo
malattia degenerativa
loc.s.f.
TS med.
m. caratterizzata da degenerazione dei tessuti organici e determinata da fattori ambientali, genetici, fisiologici e psicologici
malattia della mucca pazza
loc.s.f.
CO
infezione del sistema nervoso centrale a decorso lento, che colpisce spec. i bovini ed è trasmissibile all’uomo
malattia diplomatica
loc.s.f.
CO
m. addotta da uomini di stato e sim. per giustificare la propria assenza a un impegno ufficiale | estens., indisposizione simulata per evitare un obbligo, un’incombenza o un impegno sgradito
malattia dissimulata
loc.s.f.
CO
m. che il paziente tenta di nascondere durante una visita medica di accertamento di un’idoneità fisica necessaria per l’ottenimento di permessi, vantaggi, ecc.
malattia endemica
loc.s.f.
CO
m. presente in percentuale costante presso una popolazione e in un dato luogo
malattia epidemica
loc.s.f.
CO
m. che si diffonde rapidamente per contagio e che colpisce un elevato numero di persone in una determinata zona e in un determinato periodo
malattia immunitaria
loc.s.f.
TS med.
m. che coinvolge il sistema immunitario
malattia mentale
loc.s.f.
CO
alterazione delle funzioni primarie della mente umana, legata a cause fisico-chimiche e organiche, ad es. agli effetti dell’alcolismo e dell’assunzione di droghe o a gravi traumi
malattia professionale
loc.s.f.
CO
insieme di patologie dovute a cause inerenti al tipo di lavoro e all’ambiente in cui viene svolto
malattia psicosomatica
loc.s.f.
TS med.
quadro clinico determinato da ripercussioni sulla sfera fisiologica di tensioni, conflitti o traumi della sfera emotiva
malattia sociale
loc.s.f.
CO
m. che, coinvolgendo un numero elevato di persone, incide sulla società.
quarta malattia
loc.s.f.
TS med.
malattia infantile simile alla scarlattina, con esito benigno  
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità